AUTUNNO D'ARTE A PORCIA - Opportunismi e opportunità

La donna velata diventa l'emblema di un involucro forzato, il senso di una coercizione (più o meno consapevole) perpetrata sulle donne in alcune civiltà, per cui il discorso paritario risulta addirittura destabilizzante. La riflessione dell'artista si traduce in un dipinto che pone in netto contrasto la sofferenza dell'essere umano e l'ambiente naturale, dove si celebra invece la libertà assolta delle forme, guizzanti in uno spazio intessuto di segni vivificanti e di luci diffuse.

La pellicola cromatica sembra muoversi su due velocità, quella caleidoscopica del fondo e quella lenta fino alla fissità della figura. Carla Peccolo, nella creazione della sua immagine, fa leva anche su una solida consuetudine plastica (la produzione in ceramica) per la felice volumetria degli elementi costitutivi del quadro.

2 ottobre 2008, Casello di Guardia Porcia (PN) - Collettiva

Enzo Santese

...un mio pensiero

Il Simbolo può trasformare la natura stessa dell’uomo

C.G.Jung

Newsletter

Iscrivi alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità
Privacy e Termini di Utilizzo

Per contattarmi

Carla Peccolo

Via dell'Agnesina, 5

33080 Porcia (PN)

Tel. 335-7896260

P.IVA 01843730936

info@carlapeccolo.it

Privacy, Termini di utilizzo e Cookie Law